Aditi, la Beta Grid di Second Life

Molti tra i nuovi utenti di Second Life ignorano che la Linden Lab mette a disposizione degli utenti una griglia alternativa a quella principale (quella cioè a cui ci si connette usualmente). Questa seconda griglia, chimata Aditi o Beta Grid per distinguerla da quella principale chimata Agni o Main Grid è ‘fisicamente’ separata dalla griglia principale, in pratica le due griglie non sono interconnesse tra loro (non ci si può teletrasportare da una all’altra) ogni utente che si registra a Second Life può accedere ad una o all’altra (o ad entrambe contemporaneamente, usando due client alla volta) utilizzando le stesse identiche credenziali (username e password).

A cosa serve questa griglia accessoria, questa Beta Grid? In primis serve alla Linden Lab per testare le modifiche del codice lato server senza mettere a rischio la stabilità della grigia principale, ma, e qui è la parte interessante, può essere tranquillamente utilizzata dagli account (tutti gli account, premium o no) per testare le proprie creazioni (mesh, animazioni, texture, ecc..) senza doversi fare carico di pagare gli upload di tasca propria.

Infatti quando un utente accede ad Aditi riceve un ‘malloppo’ di L$ che può utilizzare per pagarsi gli innumerevoli upload inevitabili per fare i test e le correzioni alle proprie creazioni, se poi, col tempo, la cifra inizia ad assottigliarsi il balance dell’utente viene automaticamente rimpinguato, e ancora, e ancora, senza che ci si debba mai davvero preoccupare di terminare i L$.

Questa somma (ovviamente) non può essere trasferita sulla griglia principale (come detto prima, le due griglie non sono interconnesse) per cui il denaro virtuale presente serve solo allo scopo di pagarsi gli upload (ed eventualmente per testare script di sistemi di pagamento).

Rappresenta però una bella comodità per gli utenti in quanto, ad esempio, possono fare l’upload di una determinata mesh 1, 10 , 100, 1000 volte per vedere l’effetto finale e correggere tutti i dettagli anche più minuti, senza per questo intaccare le proprie economie. Poi, quando si sarà soddisfatti del risultato si potrà accedere alla griglia principale e uploadare solo la versione finale (pagandola di tasca propria questa volta, ma solo un’unica volta). Non è infatti possibile trasferire direttamente qualcosa ‘nato’ in Beta Grid nella Main Grid.

Le due griglie non sono interconnesse, ma la Linden Lab periodicamente (un pò sporadicamente ultimamente) effettua una sorta di sincronizzazione degli inventari per cui è possibile trovare una copia di quanto posseduto nella griglia principale anche nella beta grid (ma questo aggiornamento fuziona solo in un senso. Ripeto, nulla di quanto creato nella beta grid passerà mai per ‘osmosi’ o in altro modo nella griglia principale).

Le sincronizzazioni dell’inventario sono molto sporadiche, un sistema per forzarle può essere quello di aggiornare la password di accesso alla griglia principale (che comporta l’aggiornamento automatico della password di accesso alla beta grid e dell’inventario, nel giro di uno o due giorni di solito), ma personalmente non ci ho mai fatto troppo affidamento (per evitare rischi di altro tipo, ad esempio non sapere quale password in un dato momento è valida).

Aditi, come infrastruttura, è del tutto simile alla griglia principale, solo molto più piccola e priva di vita sociale (ci si entra per sperimentare, non per esplorare, ballare o altro) ed è quasi esclusivamente composta da sim sandbox (niente negozi o abitazioni o altro) il che significa anche che è disseminata di oggetti sparsi, anche in maniera caotica e che gli oggetti restano rezzati al massimo una o due settimane (beh..più o meno) per poi essere rimossi automaticamente per fare pulizia e dar modo ai creatori di avere spazi liberi per sviluppare i nuovi progetti.

Aditi è usata molto anche dai creator professionisti di Second Life e non è infrequente infatti imbattersi in creazioni anche molto elaborate che poi si ritroveranno messe in vendita in futuro sulla Main Grid  o nel Marketplace o magari di incontrare creatori relativamente famosi (ma più probabilmente i loro alt) mentre testano o affinano le loro prossime creazioni.

Se ti può interessare, vedi anche l’articolo “Accedere alla Beta Grid (Aditi)“.

Posted in Noob2Pro and tagged , , , , , , .

Leave a Reply

Your email address will not be published.